CittàOggi aderisce all'
Cronaca del territorio
Albairate, Albairate approva la carta di Pisa

29 Aprile 2013
È il primo comune del Sud Ovest ad adottare il Codice Etico per la legalità

Albairate approva la carta di Pisa

Albairate La legalità prima di tutto. Continua l’attività dell’Amministrazione comunale di Albairate, guidata dal sindaco Luigi Alberto Tarantola, per promuovere comportamenti virtuosi. Dopo la celebrazione lo scorso febbraio della prima “Giornata della Trasparenza” come indice più importante della produttività di un Ente pubblico, ha compiuto un atto concreto sul tema della legalità approvando per prima nel territorio del Sud Ovest la “Carta di Pisa”.

È un Codice Etico, predisposto dall’associazione Avviso Pubblico, e destinato agli enti e agli amministratori locali che intendono rafforzare la trasparenza e la legalità nella pubblica amministrazione, in particolare contro la corruzione e l’infiltrazione mafiosa.

«La Carta fornisce alcune precise indicazioni su una serie di questioni specifiche, tra le quali: la trasparenza, il conflitto d’interessi, il finanziamento dell’attività politica, le nomine in enti e società pubbliche e i rapporti con l’autorità giudiziaria. - spiega il sindaco Tarantola - Anche il nostro territorio, come dimostrato dalle recenti inchieste della magistratura, non è esente dal rischio di infiltrazioni mafiose. Il Comune di Albairate, passando dalle parole ai fatti, ha voluto approvare questo documento che contiene una serie di comportamenti etici e virtuosi da adottare per una buona gestione della cosa pubblica. Comportamenti semplici, a volte scontati, ma che è meglio mettere nero su bianco».

La Carta di Pisa è stata approvata in occasione del consiglio comunale dello scorso 22 aprile. È uno strumento che rafforza il rispetto dei dettami costituzionali della diligenza, lealtà, onestà, trasparenze, correttezza e imparzialità. Nel corso della stessa seduta l’Amministrazione di Albairate ha anche aderito ufficialmente al “Coordinamento della rete dei Comuni contro le mafie dell’Ovest Milano”, cui finora hanno dato disponibilità circa 38 amministrazioni.



CittàOggiWeb






Loading
Notizie in Rete
Annunci personali




La tua area riservata

Registrati gratis - Recupera i tuoi dati persi

Inserisci la tua Username >
Inserisci la tua Password ›



Focus


Ricevi CittàOggi - Pubblicità - Scrivi alla redazione - Lavora con noi

Guarda le VideoNotizie

Tutti i video